Il caffè fa male?

Il caffè fa male?

Molti pensano che il caffè fa male al cuore. In realtà, come abbiamo visto, il consumo di caffè non procura alcun effetto negativo (anzi!) sul cuore di persone senza patologie specifiche, sempre che ci si mantenga entro certi limiti, comunque molto soggettivi. Un cardiopatico che beve molti caffè al giorno, più che con il caffè, deve prendersela con la sua incoscienza.

Anche per gli effetti sullo stomaco, il caffè è dannoso solo se esistono già patologie come ulcera peptica, gastrite, colite, enterite. Quindi anche qui è sbagliato pensare che sia il caffè a provocare queste malattie.

È risaputo che il caffè provoca insonnia, anche se non sono pochi i casi di individui che la sera prima di andare a letto bevono caffè per calmarsi e dormire tranquillamente! In generale però è sconsigliato berne poche ore prima di andare a letto, specialmente dopo aver passato una giornata faticosa o comunque stressante ed associato ad alcolici. Gli epilettici non devono berne assolutamente perchè non possono correre il rischio di trovarsi in deficit di ore di sonno.

Per il resto non esistono controindicazioni per questo piacere diffuso ormai in tutto il mondo.

E' dimostrato scientificamente che la caffèina favorisce la produzione di saliva e dei succhi gastrici, e quindi favorisce la digestione, aiuta la secrezione biliare e – come già ricordato - le funzioni intestinali in genere. Agisce perfino sulla diuresi, inibendo l'Adh, antidiuretic hormon.

Infine il caffè aiuta la termogenesi, cioè la capacità di autoregolamentazione della temperatura corporea e, come se non bastasse, attenua anche il senso di fame, funzione preziosissima durante le diete dimagranti.

Posted on 09/11/2016 Curiosità 674

Archivio News

Categorie News

Commenti Recenti

Nessun commento

Ricerca news

Privacy Policy Cookie Policy

Visualizzati di ricente

Nessun prodotto

menu

Top
Confronta 0